Pubblicato da: sexenorme | marzo 28, 2008

Sui libri? Non per forza!

Sentiamo spesso dire che certe cose accadono (Hdono come scriverebbero i moccini di 3msc…lasciamo stare!)

E così accade che ti appassioni a un telefilm, lo segua, ci perda le nottate a ripensarci e, un bel giorno decida di voler condividere la tua passione andando su google e cercando, faccio un esempio a caso, “LOST”.

E così ti ritrovi in mezzo a “photo gallery”, “screencaps”, “rumors”, “news” e “spoiler” tanto per dirne qualcuna…(e inizi già ad aprire il dizionario alla ricerca di rumor per poi scoprire che non fa tanto rumore…o almeno così dicono…è un rumor anche questo).

Finisci poi per iscriverti a un forum e, non si sa come, trovi gente che parla di puntate inedite…ma un momento:

– Io ho seguito tutte le puntate su Italia 1 e non sapevo che Tizio se la facesse con la bionda!

Nella settordicesima stagione quello muore? Ma come lo sai se la Rai ha detto che la settordicesima stagione sarà trasmessa nel 2009?

Io ho il satellite, non è possibile che ci sia gente che ha visto tutto OZ! –

e invece è possibile: la gente ha capito che Emule e Torrent possono essere usati non solo per scaricare i porno (non solo!) ma anche per scaricare film, serie tv, cartoni e qualsiasi altra cosa…

poi, d’improvviso, la magia: i nuovi episodi della tua serie preferita, non ancora trasmessi in Italia, e già pronti da scaricare (o recuperare come diciamo noi sul forum).

PICCOLO PROBLEMA

Le puntate sono in inglese, tu sei fermo al “The pen is on the table”…è stato bello crederci…ti tocca aspettare Mamma Rai…

…o forse no?

Togliamo il forse e aggiungiamo i sottotitoli (o subs, fa più figo…) che gruppi di ragazzi volenterosi sfornano a ritmi allucinanti…et voilà (questa, anche se in francese, fa sempre la sua porca figura)…puoi goderti la tua serie senza aspettare Sky, Rai, My, Cry!

Passano le puntate e cominciano i primi sintomi di apprendimento…a un certo punto ti senti addirittura pronto a vedere le puntate senza sottotitoli (non spingiamoci troppo eh?)…ma il risultato resta: non hai mai voluto o potuto studiare l’inglese…la tua serie preferita c’è riuscita.

Sui libri? Non per forza…c’è Internet e la tua passione per i telefilm.

Annunci

Responses

  1. io ho sempre pensato che guardare film/telefilm in inglese fosse il miglior modo per imparare (a meno che non hai come me una cugina americana a disposizione che ti fa parlare inglese fin dalla tenera età). è una soluzione che spammo a tutto spiano.

    …anche perchè a scuola veramente si va poco oltre the pen is on the table 🙂

  2. Deja vu… L’ho gia letto da qualche parte questo post… :p
    Comunque io sono uno strenuo difensore dell’italiano e mi piego alla lingua originale solo in casi estremi…

  3. Mid, ti convertirai anche tu al lato oscuro prima o poi!!
    Ho imparato piu’ inglese da Lost, Prison Break e Supernatural di tutto quello che abbiamo fatto a scuola.
    Studiare non e’ illegale, ergo, recuperare le puntate nemmeno.

  4. Ma un po’ lo imparo, per certe serie o certi film ci do sempre una seconda visione in lingua originale, ma la prima dev’essere rigorosamente in italiano.

  5. Io ho imparato solo le parolacce e i nomignoli di Soier. 😀

    No, non è vero, però quasi.

  6. Sex, sei un grande.

    Anzi un enorme!

  7. memedesima: e hai detto niente! 😀

  8. anche mia mamma ha imparato l’inglese grazie a lost

  9. Con Alias ho imparato l’inglese.
    Con Lost l’ho perfezionato.
    Con Prison Break ho imparato a parlarlo sottovoce in ogni circostanza.

  10. Hai proprio ragione!

    Il mio Coreano è migliorato dacché seguo Lost! 8)


Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: