Pubblicato da: Bless | marzo 13, 2008

California (here we come)

A mio fratello.

A mio fratello che telefona entusiasta dagli States perchè qui c’è un primavera che non potete capire. Un cielo che nemmeno a Prunetta*.

Beh, un pò capiamo. Non abbiamo visto la primavera, ma l’inizio dell’autunno si. E i colori erano un qualcosa di indescrivibile. La natura altrettanto, la Big Sur mi rimarrà per sempre nel cuore.

Però. Però oggi mi sono svegliata e quel cielo l’ho visto anche qui. E mi sento un pò in California anch’io.

Solo che c’è un piccolo dettaglio. Se mi affaccio alla finestra vedo i lavori per la metropolitana nell’ex parcheggio di Medicina e non le verdi colline e le rigogliose foreste di sequoie che dominano la città di Santa Cruz e l’Oceano Pacifico.

C’è qualcosa che non mi quadra…

 *Prunetta: ridente paesello che giace sull’Appennino Tosco-Emiliano.

Annunci

Responses

  1. Ti faceva proprio schifo rosicare in solitudine? 😀

    Adesso mi hai parzialmente rovinato la giornata..

    Mettiamo su i Phantom Planet va e tagliamoci le vene tutti assieme!!

  2. che invidia,invidia, invidia, invidia, invidia…

  3. Io l’ho scritto perchè lui lo legga. 🙂
    Mi è scappata pure una lacrimuccia.

  4. bisogna solo chiudere gli occhi, pensare intensamente, e subito le verdi colline e le rigogliose foreste appariranno… poi riaprire gli occhi e cominciare a mettere tanti bip sopra al parlato

  5. La California è dentro di te, la devi solo trovare.

  6. il secondo incrocio a destra dopo la milza?

  7. Esatto, citofonare California.


Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: